Vini della Campania

Immagine di un vitigno tipico della regione Campania. Qui si producono vini di elevata qualità e territorialità. Acquista vini campani su 075winestore enoteca online!

Campania: territorio e vini

La Regione Campania è un vero paradiso per i viticoltori nazionali e internazionali. Il territorio molto fertile è caratterizzato per avere quasi un centinaio di vitigni autoctoni, cosa che lo rende quasi unico al mondo da questo punto. Esistono dei vitigni che sono nati proprio in questa Regione, che non sono provenienti da altre aree geografiche, e che non sono stati trapiantati successivamente qui. In particolare è possibile trovare 4 vini DOCG, il Taurasi, il Greco di Tufo, il Fiano di Avellino e l'Aglianico del Taburno.

  • Villa Matilde
    Falanghina
    Annata 2014
    Campania
    DOP
    Vino Bianco
    075winestore.com

    Prezzo di listino: 23,00 €

    Special Price 20,00 €

  • Villa Matilde
    Blend Rosso
    Annata 2013
    Campania
    IGT
    Vino Rosso
    075winestore.com
    Villa Matilde
    Blend Rosso
    Annata 2013
    Campania
    IGT
    Vino Rosso
    075winestore.com

    Prezzo di listino: 22,00 €

    Special Price 20,00 €

  • Macchialupa
    Fiano
    Annata 2017
    Campania
    DOCG
    Vino Bianco
    075winestore.com
    Macchialupa
    Fiano
    Annata 2017
    Campania
    DOCG
    Vino Bianco
    075winestore.com
    Macchialupa
    Fiano
    Annata 2017
    Campania
    DOCG
    Vino Bianco
    075winestore.com

    Prezzo di listino: 12,00 €

    Special Price 9,00 €


Oggetti 1 a 12 di 17 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Oggetti 1 a 12 di 17 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
Show More Products

Vini campani in vendita online

I vini DOCG della Campania

Il Taurasi è un vino rosso, molto elegante, caratterizzato da un colore rubino, che può acquisire i toni dell'arancione in caso di invecchiamento, con il suo sapore asciutto con retrogusto persistente risulta assolutamente perfetto il suo abbinamento con primi piatti con sughi ci carne e selvaggina e arrosti dal sapore intenso. Anche l'Aglianico del Taburno è un rosso o rosato: in entrambi i casi il sapore è secco. L'Aglianico è un vitigno particolarmente antico, risalente quasi sicuramente ai tempi dei greci, da cui qualcuno fa derivare anche etimologicamente il nome per assonanza con l'aggettivo "ellenico". È un vino ricco di tannini e la sua corposità lo rende particolarmente adatto ad essere abbinato agli arrosti e alla cacciagione, ma anche ai formaggi ben stagionati. Nel versione del vino rosato si colgono anche sentori più delicati e fruttati. Greco di Tufo e Fiano di Avellino sono due bianchi. Il primo è aromatico, ha un odore gradevole e un sapore secco; sapido nella versione spumante. Ha una struttura importante, cosa che lo rende abbinabile a molti piatti, per lo più di pesce, ma non solo. Il Fiano, tipico della provincia di Avellino, ha un sapore fresco e armonico. Questo lo rende particolarmente adatto ad accompagnare piatti leggeri, a base di pesce, ma ancora di più frutti di mare, carni bianche, risotti e insalate. 

Cenni storici sulla tradizione vinicola della Campania

La grande ricchezza vinicola della Regione Campania è dettata dalle caratteristiche del territorio estremamente favorevole già da un punto di vista agricolo sin dai tempi della Magna Grecia e dell'Impero Romano. Gli imperatori romani nutrivano una vera e propria passione per i vini di questa regione: a dimostrazione dell'antico apprezzamento, molti autori latini li citano, ne decantano bontà e squisitezza, come Plinio il Vecchio che si rifersice nei suoi scritti al Falerno. Il successo è dovuto anche all'estrema varietà delle aree geografiche della Campania Felix, che, con la diversa qualità dei terreni, ha favorito la nascita e la diffusione di diversi vitigni autoctoni, che hanno trovato clima e ambiente congeniali per poter crescere, adattandosi perfettamente. Asprinio d'Aversa, Biancolella, Catalanesca, Pallagrello, Piedirosso, Aglianico, Coda di Volpe sono solo alcuni dei vitigni che sono nati qui. Da un punto di vista della viticoltura il territorio regionale può suddividersi in diverse aree.

Vini della Campania: Irpinia e provincia di Caserta

Nella parte interna della regione si trovano vitigni che si sono riusciti ad adattarsi agli inverni più rigidi e piovosi. Si individua innanzitutto la zona dell'Irpinia, nell'avellinese, con i suoi Taurasi, Fiano e Irpinia DOC (denominazione di origine controllata arrivata più di recente). Poi si può inquadrare la zona del beneventano, con l'Aglianico del Taburno, anch'esso DOC. E anche la provincia di Caserta ha dei suoi caratteristici vini DOC, tra cui il Falerno del Massico, molto noto e un po' più costoso, il Galluccio, che è un vino sia bianco, che rosso, e l'Asprinio di Aversa, che si caratterizza dal fatto che si ottiene con viti che possono arrampicarsi sui pioppi, crescendo in altezza fino a poter raggiungere quasi 15 metri.

Vini del Vesuvio e dei Campi Flegrei

Molto intensa è anche la zona vesuviana, con il suo terreno vulcanico, che regala ancora altri vini DOC alla Campania, grazie ai suoi vitigni caratteristici e antichi come Falanghina, Biancolella, Piedirosso, Tintore, Forastera. Tra i DOC della zona prodotti con questi vitigni, i più diffusi sono il Lacryma Christi del Vesuvio e la Falanghina dei Campi Flegrei.

Vini campani delle zone costiere: Penisola Sorrentina, Costiera Amalfitana e Cilento

Altre zone campane interessanti da un punto di vista vinicolo sono quelle più adiacenti al mare, in cui i vitigni indigeni si sono adattati al clima costiero, alla salsedine dei terreni e alle influenze dell'aria di mare. In Costiera Amalfitana è possibile rinvenire vini che derivano da Pipella, Ripolo e Ginestra. Mentre in Penisola Sorrentina si trovano tra gli altri il Lettere e il Gragnano. La zona del Cilento anche non è da meno, con il suo Cilento DOC.

La grande preziosità del territorio ha spinto negli anni a riporre sempre più attenzione alla ricchezza quasi unica al mondo di vitigni autoctoni della Campania. Per questo motivo, a differenza che in altre Regioni e, più in generale, in altre zone del mondo, si è data particolare attenzione alla cura e alla tutela delle varietà tipiche regionali, piuttosto che provare ad importare vitigni internazionali, che è stata anche talvolta addirittura vietata dalla legislazione locale. La grande varietà di vitigni e di vini DOC rende tutte le bottiglie campane adatte ad ogni tipo di abbinamento culinario, sganciandoli cioè dalla tradizione e dai sapori strettamente locali. Tra i migliori e più rinomati produttori locali, i cui vini hanno recentemente ricevuto riconoscimenti dalla comunità vitivinicola italiana, si possono annoverare I Feudi di S.Gregorio, Mastroberardino, Terredora e Montevetrano.

Benvenuti sul Wine Blog della nostra enoteca online. Abbiamo deciso di creare questo wine blog per dare ai nostri clienti uno spazio di approfondimento sulle novità e le curiosità che riguardano il vino italiano e non solo.

Il nostro progetto di enoteca online è diffondere la cultura eno-gastronomica italiana e il made in Italy, oggi più che mai sinonimo di qualità e di eccellenza, sfruttando le enormi potenzialità della vendita online su internet e quindi degli e-commerce. Gli articoli che troverete in questo diario del vino, sono scritti dai nostri wine blogger per fornire a tutti i clienti della nostra enoteca online contenuti sempre nuovi e interessanti da condividere sui social network. News, eventi, approfondimenti, classifiche e curiosità sul vino sono il tema principale del Wine blog, insieme alle interviste ai piccoli produttori vinicoli e alle piccole cantine. Non mancheranno i consigli utili su come degustare un vino alla perfezione e le foto degli eventi e degustazioni che facciamo periodicamente alla sede della nostra enoteca a Napoli.